NATURALMENTE Scienza nasce come rivista digitale e cartacea nel 2020, ma ha una lunga storia perché raccoglie l’eredità di NATURALMENTE, rivista trimestrale ideata nel 1987 da Enrico Pappalettere e Vincenzo Terreni, docenti di Scienze del Liceo “XXV aprile” di Pontedera, allo scopo di realizzare un “Bollettino di informazione degli insegnanti di Scienze Naturali”, nella maturità divenuto “Fatti e trame delle Scienze”. Nell’arco di quasi un trentennio, fino alla sua chiusura, l’edizione cartacea si è avvalsa di un nutrito e valido gruppo di collaboratori, ricercatori, docenti, giornalisti, cultori di scienza, che hanno permesso continuità e crescita quantitativa e qualitativa dell’offerta.

Dal 2009 NATURALMENTE è stata affiancata dal sito web www.naturalmentescienza.it con l’obiettivo di estendere la base dei lettori, allargare gli orizzonti e permettere una riflessione più ampia e continua di quella realizzabile con la sola pubblicazione cartacea. La rivista NATURALMENTE rivive comunque nel sito dove si trovano tutti i numeri pubblicati.

A Enrico Pappalettere si deve anche l’idea dei libri di NATURALMENTE, la Collana “Finestre” edita da ETS Pisa. Così Enrico li ebbe a definire: “Luoghi di sosta, che si formano inaspettati all’incrocio dei tanti percorsi multiformi ed eclettici battuti dalla rivista Naturalmente. Sono come finestre aperte dagli esploratori più diversi, per osservare e descrivere i panorami più vari, per natura e ordini di grandezza, svelati dalla esplorazione dei fatti e delle trame delle scienze”.

Nel 2020 un gruppo di affezionati collaboratori di NATURALMENTE, Giambattista Bello, Maria Castelli, Fabio Fantini. Luciano Luciani, Lucia Stelli, Vincenzo Terreni e Maria Turchetto, decide di dare nuova vita alla rivista denominandola NATURALMENTE Scienza e compone il primo numero (n.0). Oggi, si ripropone nelle edizioni di carta e digitale, grazie al sostegno dell’editore ETS di Pisa e all’impegno dell’Associazione “AMICI DI NATURALMENTE SCIENZA APS”. Il n.0 è scaricabile gratuitamente insieme primi due numeri del 2020 e al n. 1 del 2021 che inaugura il formato cartaceo accanto a quello digitale.

La rivista propone alcune sezioni fisse: IN PRIMO PIANO, che approfondisce temi di attualità come ad esempio il dibattito sul nucleare, ma anche l’ emergenza ambientale e la pandemia, l’emergenza salute, Citizen Science, Il PNRR, guerra, scienza, ecologia; FOCUS, che affronta temi di carattere monografico come ad esempio la questione di un’Area Marina Protetta che stenta a decollare; FARE SCUOLA, dedicata ai modi e agli strumenti del fare scienze con bambini e ragazzi. Ci sono anche alcune rubriche di tipo naturalistico: RITRATTO DI FAMIGLIA, che presenta un gruppo famigliare zoologico quale esemplificazione della varietà animale e UNO SCATTO ALLA NATURA che commenta documenti fotografici significativi..
Non mancano CONTRIBUTI di vario genere e RECENSIONI.

L’impegno culturale e civico di Naturalmente è quello di offrire materiali di riflessione e di dibattito orientati a mettere in luce le connessioni tra le scienze, altri campi del sapere e questioni che stanno a cuore a ogni cittadino scientificamente curioso e civicamente impegnato, senza dimenticare il ruolo formativo della scuola e i suoi specifici problemi.